Ode alla pasta

Ode alla pasta

ruvida e grezza

aromatizzata al vino

accompagnata a sughi di carne, speziati, forti

Profumo di selvaggina, chiodi di garofano e pepe nero

Odore di bosco, prati infiniti e terra brulla.

Tagliatelle sfuggenti

avvolte ai rebbi come serpentelli ai rami

sfuggono, si divincolano

le vinciamo affamati e deliziano i nostri sensi

La battaglia del giorno è vinta