Il trattore del bisnonno

Il bolide Fiat – classe 1957 – parcheggiato sotto il portico della cascina, coi suoi rombanti 30 cavalli, è uno dei tanti protagonisti della storia della Cantina Fontechiara. Il bisnonno lo utilizzava poiché, essendo molto leggero, era adatto per lavorare i campi. In estate vi attaccava una falciatrice e, dopo aver falciato l’erba che sarebbe servita da foraggio per gli animali, era la volta di usare un voltafieno, che ribaltava gli steli, per permettere un’essiccazione migliore ed evitare l’insorgere di muffe. Dopodiché formava delle file ordinate di quello che era ormai diventato fieno, in modo da facilitare la creazione delle balle da conservare per l’inverno. Il trattore, nonostante la notevole età, gode ancora di ottima salute ed essendo ancora funzionante è parte integrante del patrimonio culturale, non solo della Cantina Fontechiara, ma, di tutta la nostra zona.