Novembre

Le piante hanno perso tutte le foglie che ormai giacciono al suolo, completamente secche e ricoprono, come uno spesso tappeto, il terreno: tengono al caldo i futuri germogli, il manto erboso e le tane degli animaletti sonnacchiosi. Il paesaggio pare addormentarsi lentamente e la nebbia rende tutto ancora più ovattato: ci si prepara ad un lungo sonno letargico.