La siesta

Il riposo è una parte fondamentale della filosofia propria della Cantina Fontechiara: come nelle ore più calde il vignaiolo si concede una siesta, così per pochi mesi o per molti anni, riposa il vino per maturare, arricchire la propria struttura e il proprio profumo. E così anche l’impasto appena amalgamato del pane o della pasta necessita tempo, non solo per crescere e lievitare, ma, per riposare, così da dare il tempo necessario ai diversi ingredienti di legare tra loro. Dorme la vigna che perde le foglie e ha bisogno del suo riposo, protetta dalla neve. Dormono le gemme per prepararsi a donarci i prossimi grappoli. Riposano le oche vignaiole quando non cresce l’erba da beccare pascolando tra i filari. Dorme la linfa responsabile della buona salute della pianta. Dorme la vita stessa, in attesa di risvegliarsi, sbocciare ed esplodere nel tripudio di colori, profumi e sapori che la contraddistingue in questa calda stagione.