Gioco di squadra

Non c’è nessun problema che non possiamo risolvere insieme, ma molto pochi che possiamo risolvere da soli“, disse una volta il presidente L. Johnson. Da sempre, il lavoro di squadra è alla base di una buona riuscita in qualsiasi ambito umano, ed è ciò che l’esperienza “Let’s make pizza” vuole insegnarci: la collaborazione. Affrontare insieme la procedura dell’impasto di un prodotto da forno, può cementare molto più di quanto si pensi un rapporto lavorativo e, perché no, un’amicizia, data la complessità del lavoro ed il bisogno di unire le diverse competenze ed i talenti che ognuno può mettere a disposizione. E’ infatti necessario scegliere e selezionare i prodotti più genuini: dalla farina all’olio, passando per il miglior lievito; dopodiché si dovrà avere cura di bilanciare il quantitativo degli ingredienti, poiché questi non sempre devono rispettare un preciso peso: a volte sarà necessaria più acqua e, a volte, più farina ed è solo la sensibilità tattile di ciascuno, unita a quella dei propri compagni d’avventura, che suggerirà le giuste dosi. E’ poi il momento di impastare: questa parte richiede forza oltre che impegno in modo che il nostro panetto risulti morbido e liscio. Infine è la delicatezza a fare da padrona durante la lievitazione: è, infatti, grazie alla perfetta combinazione delle temperature di acqua e farina che otteniamo una buona lievitazione e, di conseguenza, una buona elasticità e possibilità di stendere la pasta per dare forma alla nostra creazione. Il risultato, ottenuto insieme, provoca sempre felicità, gratitudine ed incoraggiamento reciproci, dirette conseguenze della soddisfazione per il lavoro di squadra appena concluso. La somma di questi sentimenti è il collante che rafforza i legami tra le persone coinvolte in questa meravigliosa esperienza.